Articoli pubblicati nel mese di: gennaio 2013

Autonomisti à la carte

sassolungo2La notizia è di quelle ghiotte, ché uno legge, rilegge e poi si stropiccia gli occhi.

Però è vera, al 100%!

Silvano Martini, vicepresidente del BARD, movimento bellunese autonomista in lunga marcia verso la macro Regione Dolomitica, è candidato al Senato della Repubblica con Mario Monti. Che strana cosa che è la vita! Dopo aver detto peste e corna di Mario Monti, del suo Governo, della sua volontà accentratrice, del suo dispregio per i sacri principi dell’autonomia, dopo essere sceso nelle piazze di Belluno, al freddo e al gelo e con la fiaccola, per avversare il progetto – ottimo, a parere di chi scrive –  con il quale il Presidente Mario Monti voleva ridefinire le Provincie, ebbene, dopo tutto questo cosa succede?

Succede che Silvano Martini si candida con il suo nemico perché, letterale, ”si trattava di trovare un palcoscenico di rilievo per perorare la causa”.

Leggi tutto…

Gianclaudio Bressa e il potere

bressaIo, sicuro di non essere il solo, mi sono chiesto come mai il deputato Gianclaudio Bressa, già sindaco di Belluno e parlamentare di lungo corso eletto in Alto Adige, sia stato iscritto in uno degli elenchi più esclusivi di questi ultimi tempi: l’elenco dei parlamentari del PD che non avevano bisogno di passare per le primarie per ottenere un seggio in parlamento in vista delle prossime elezioni politiche di febbraio.

La risposta è presto detta.

Gianclaudio Bressa non è solo uomo politico intelligente e preparato. Fosse solo per questo, sarebbe in compagnia di tanti altri. Il fatto è che Gianclaudio Bressa è anche l’uomo politico che fa da garante al patto di ferro che oggi lega PD e SVP. Si tratta del patto che regge le sorti dell’attuale sistema di governo e di malgoverno della Provincia di Bolzano; patto che è stato recentemente rinnovato in vista delle prossime elezioni politiche di febbraio. E un patto del genere, superfluo sottolinearlo, mica poteva avere un padre che restava fuori dal Parlamento! Leggi tutto…

Per chi voteranno i Ladini?

Scannen0018Una domanda ci pare necessaria in questo inizio anno 2013: come voteranno i Ladini alle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio? Faranno una scelta ideologica o cercheranno di scegliere la/le persone che meglio delle altre garantiranno gli interessi del territorio ladino?

La domanda è opportuna perché nel passato abbiamo assistito a svendite di consenso e a prese di posizione che nulla avevano a che vedere con gli interessi dei Ladini. Leggi tutto…